Diario di un workshop di recupero


Forse non in molti sanno che parallelamente a queste settimane d’esami si sta svolgendo anche il workshop di recupero, riservato a coloro che, per varie vicissitudini, non hanno potuto prendere parte a quelli estivi. Come giocolieri abbiamo tenuto contemporaneamente in equilibrio esami, seminari e infine il workshop, che resta sempre un’esperienza unica di Iuav.
Da un paio d’anni ormai, i workshop di progettazione offerti dall’ateneo veneziano sono strettamente legati al contesto veneto, proponendo come aree di progetto i siti dolenti di Venezia e dintorni.
Il tema che Massimiliano Ammatuna ha proposto è quello di ridare vita ai gasometri di San Francesco della Vigna, trasformando i due imponenti scheletri d’acciaio in residenze connesse ad attività complementari, ovvero macchine tecnologiche in corpi da abitare. La nostra sfida progettuale è stata quella di operare questa metamorfosi. I due gasometri appaiono improvvisamente all’avventore nella loro elegante imponenza e subito non sembra più folle immaginare che questo terreno vacuo, ai margini di Venezia, si ripopoli e si reinserisca nel contesto urbano.
D’altronde più architetti si sono trovati già in passato nella nostra stessa situazione: ogni volta che questi elementi venivano abbandonati ci si poneva la domanda su come reintegrare oggetti così eccezionali nel contesto urbano. Due risposte particolarmente celebri le troviamo nel progetto per i quattro gasometri viennesi e nel riutilizzo del gasometro di Montparnasse a Parigi.
Oltre alla sperimentazione di un tema progettuale eccezionale, ovvero l’inserimento nei gasometri non di spazi ad uso indistintamente collettivo, ma di residenze, ciò che rende speciale il workshop è senza dubbio la presenza di un docente che come noi si è formato all’università Iuav di Venezia. Allievo di Luciano Semerani, uno degli ultimi grandi maestri della Scuola di Venezia, è stato anche architetto progettista dello studio Kollhoff a Rotterdam. Grazie alla collaborazione con Hans Kollhoff ha potuto verificare l’architettura nella prassi ed apprendere tecniche e metodi di insegnamento applicati all’ETH di Zurigo.
In questo workshop di recupero ci stiamo confrontando, dunque, con i fondamenti degli studi sulla morfologia urbana della Scuola di Venezia e la ricerca sulla tettonica come principio di decoro urbano. Temi e concetti per molti di noi ancora inesplorati.

Caterina Epiboli

Workshop di recupero URBAN REGENERATION 2

Al via il workshop di recupero W.A.VE. 2012, quest’anno assegnato a Massimiliano Ammatuna che tratterà il problema della riconversione residenziale nell’area di progetto degli ex gasometri di San Francesco della Vigna a Venezia.
Il workshop inizierà lunedì 28 gennaio e si concluderà venerdì 15 febbraio.
Aula A1, Cotonificio Santa Marta, ore 9.00-19.00.
per ulteriori informazioni sul programma e gli esiti attesi, si veda la pagina del docente


Sopralluogo a san Francesco della Vigna-Ex Gasometri.
Foto di Alessandro Cannavà

Studenti del Workshop Desideri cercasi. PROGETTI IN CONTROTENDENZA Venezia, Piazzale Roma (Area Marsilio)

AAA studenti del workshop tenuto dal prof. PAOLO DESIDERI CERCASI
Mancano immagini di progetti per la pubblicazione degli esiti dei workshop W.A.VE. 2012.
Gli studenti sono pregati di contattare urgentemente la prof.ssa Esther Giani (giani@iuav.it)

Murano Diecimila


Sedici progetti per la Sacca di San Mattia
14.11.2012 Palazzo Da Mula, Murano, ore 17.30

Inaugurazione della mostra dei progetti realizzati all’interno del workshop tenuto da Umberto Trame: Costruire in laguna: Murano, Sacca San Mattia.
Interventi:
Ezio Micelli, Assessore Urbanistica Comune di Venezia.
Pier Francesco Ghetti, Assessore Piano strategico Comune di Venezia.
Erminio Viero, Presidente della Municipalità di Venezia, Murano e Burano.
Umberto Trame, Università Iuav di Venezia.

Si potrà visitare la mostra sino al 24.11.2012.