La grande abbuffata al ws Kelly/Borghini


video di Andrea Marchesini

Grande successo ha ottenuto anche quest’anno il buffet di Federico Kelly e Federico Borghini, al punto che il duo di architetti argentini “Kelly&Borghini” è ormai nella lista dei principali sospetti dell’Asl di Venezia e dei Nuclei antisofisticazione dei Carabinieri, accusati di esercitare un’attività ristorativa senza licenze. I dubbi su di loro sono sorti soprattutto dopo l’attracco a Santa Marta, pochi minuti prima del buffet, di un cargo battente bandiera panamense con la scritta “Borghini&Kelly Catering”. La semplice inversione dei cognomi non è bastata a confondere le idee agli inquirenti.
Il colore azzurro “Unicef” del bastimento carico di cibo ha attirato studenti fuorisede da ogni angolo di Venezia, adunati all’imbarco, con le braccia levate verso i sacchi distribuiti dai volontari della Protezione incivile. Scene che fanno male, scene che non si vedevano da anni, da così tanti anni che una troupe di Al Jazeera e una troupe della tv nazionale eritrea sono arrivate per documentare l’evento.
Per seminare le tracce il duo ha trasferito il servizio catering al secondo piano dei Magazzini Ligabue, finendo però sotto gli occhi attenti della Guardia di Finanza, giusto lì di fronte, che li ha subito “attenzionati”. Kelly&Borghini, più assistenti e allievi, hanno cercato di nascondere gli alimenti prodotti con la pregiata carne di animali sudamericani ormai in via d’estinzione, tra cui i karibou della Pampa, lontra tanghera e i gatti della Patagonia. Niente da fare: le masse studentesche avevano già divorato tutto senza neanche chiedersi, assaporando un filetto di carne cotto al fuoco della Terra del Fuoco, “Che strano sapore che ha questo petto di pollo! Sembra pesce fruttato”. Previdenti, alcuni avevano portato via le scorte riempiendo i frigoriferi per i prossimi mesi, così da non pensare alla spesa in periodo d’esami. Altri hanno rivenduto tutto al mercato nero. Entrando negli ambienti accompagnato da alcuni agenti, il comandante della Finanza è comunque riuscito a “fare brutto”: “Stamm’ a pazzià? Pure quest’anno non ci avete invitato!”, ha tuonato.
L’effervescenza naturale che contraddistingue il clima argentino ha contagiato gli studenti da subito. Oltre al solito prosecco adulterato con grappa, alcune persone mai viste prima hanno fatto girare delle tazze di mate, anche se sussistono forti dubbi che si trattasse veramente di mate: uno studente è stato trovato addormentato in un corridoio (al risveglio, a sua discolpa, ha detto di essere appena tornato dal sopralluogo di Martin Mutschlechner); un altro ha iniziato a fare l’half pipe sulle ali dell’aliante di Scolari, con grande gioia di Scolari; mentre si dice che una ragazza abbia fatto una “half pipe” a un ragazzo, con sommo godimento di quest’ultimo.
Poco da fare per i ritardatari, che si sono accontentati dei pochi chicchi di riso cotto nel latte con zucchine e uvetta. Alcuni di loro, per evitare di rimanere digiuni a lungo, si sono organizzati per controllare tutti i WS e intrufolarsi nei prossimi buffet.

Andrea Giambartolomei

Annunci

One thought on “La grande abbuffata al ws Kelly/Borghini

  1. montaggio molto suggestivo e intrerpretativo. La fine molto psichedelica… aveva bevuto anche la telecamera?. per non parlare delle musiche, il tango iniziale usato nel film “the snach” è una firma d’autore…. i sucessivi con quelle immagini era piu una polca da sagra di paese, azzeccatissimi. Complimenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...