Lezione di Branimir Medić


Domani 8 luglio alle ore 10.00 in aula 2.5, Magazzino 6, Branimir Medić terrà una lecture dal titolo “Dutch Unfold”

Terre rubate al mare
Un polder rappresenta una zona acquatica asciugata artificialmente per mezzo di dighe e sistemi di drenaggio dell’acqua. Si hanno testimonianze di polder sin dal 1600, il secolo d’oro olandese, quando l’ingegnere idraulico Leeghwater trasformò in terra molti laghi. Una delle tecniche più utilizzate consisteva nell’asciugare lingue di terra attraverso mulini a vento, portando poi l’acqua in mare. L’innovazione non risiede soltanto nei meccanismi di bonifica, ma soprattutto nei risultati: aree altrimenti inutilizzabili si trasformano in zone fertili per industria, l’agricoltura o anche in suolo abitabile.
La città olandese di Beemster è fra gli esempi più riusciti di “polderizzazione”, ma se ne trovano altri ad Amsterdam, dove la creazione di isole, a scopo industriale o abitativo, vengono pubblicizzate da eventi e feste. E molti, soprattutto ultimamente, si stanno interessando a questo meccanismo. Così come se ne interessano i ragazzi del Ws De Architekten CIE-Puljiz, il cui progetto per una bonifica delle zone vicino a Tessera ben si collega a questo tema. A questo pro venerdì 8 luglio Branimir Medić ha tenuto una lecture sulla situazione olandese.
I Paesi Bassi, nazione che punta su innovazione e miglioramento, vantano un corpo di infrastrutture efficienti che garantiscono una perfetta organizzazione sociale. Questo grazie alla flessibilità permessa dai blocks: aree generate da strade a reticolato romano che si possono cambiare nel tempo senza intaccare la città nel suo insieme. Branimir Medić ne elogia la flessibilità alle trasformazioni in ambito sociale, ambientale ed economico.
Parla poi dell’organizzazione dello sprawl urbano, concetto poco considerato in molte zone europee, così come nei nuclei cittadini: indica una crescita del tutto disordinata della città che porta inevitabilmente alla formazione di zone grigie e depresse.
Gli olandesi, grazie alla loro mentalità ed intraprendenza sono riusciti ad organizzare le città prevedendone al contempo la loro espansione.
Hanno un modo di pensare vincente. Un esempio?
L’Olanda non riesce più a vendere i famosi tulipani perché la Spagna li produce a prezzi più competitivi. Nessun problema, l’Olanda investe nella ricerca, produce tulipani geneticamente modificati dai nuovi colori e si impone nuovamente sul mercato.
E’ solo un esempio, ma dovrebbe farci riflettere.

Maria Aurora Bonomi, Caterina Epiboli e Argent Lumi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...