Elisir di W.A.VE.


Anche se pochi lo sanno, il termine pozione anticamente designava una medicina sotto forma di liquido.
Poi, che l’immaginario collettivo gli abbia attribuito una valenza magica e talvolta quasi miracolosa… beh, questa è tutta un’altra storia.
Chi da piccino leggeva Topolino sicuramente si ricorderà di Amelia, la strega vesuviana che dall’alto del suo vulcano mescolava nel pentolone ogni sorta di pozione per eludere le difese della Numero Uno, la prima e fortunata moneta di Paperon de Paperoni. Oppure Maga Magò, interessata soprattutto ai filtri d’amore dell’amica Amelia, che spera possano aiutarla a conquistare il suo amato Macchia Nera.
Lo stregone Gargamella, invece, aveva bisogno di sei puffi da bollire nel veleno di serpente per costituire l’ingrediente fondamentale nella formula della pietra filosofale che trasforma metalli vili in oro.
Tutto questo lo possiamo trovare nei fumetti, come pura fantasia.
Ma basta digitare su Google le parole “elisir” o “pozione” che ci compare una sfilza infinita di siti dove possiamo trovare ricette per la produzione artigianale di filtri d’amore.
Per quanto riguarda gli elisir di lunga vita si trovano anche articoli avvalorati da studi scientifici sul beneficio degli amminoacidi. Certo è che di sicuro non stiamo parlando della pietra filosofale!
Bazzicando un po’ in rete si può leggere che sull’isola di Pasqua è stata trovata una sostanza chimica presente nei batteri del terreno capace di allungare la vita di oltre dieci anni.
E vogliamo parlare della miracolosa birra bulgara, che a detta di molte sperimentatrici fa aumentare il seno fino a due taglie?! Questa sì che potrebbe essere la rovina dei chirurghi plastici!
A noi studenti di architettura potrebbe invece tornare utile la pozione di Panoramix, il druido della serie di fumetti di Asterix il gallico, che dona una temporanea forza sovrumana a colui che la beve.
Oltre a questa, ha elaborato una lozione per capelli estremamente potente che può far crescere rapidamente, e senza sosta, barba e capelli (e questa potrebbe essere utile ad un noto politico italiano che ha speso migliaia di euro in trapianti). Ma questa è un’altra storia.
L’origine della pozione della forza risale a tempi lontanissimi, e viene tramandata solo da bocca di druido a orecchio di druido. Nonostante questo siamo riusciti a reperire una lista degli ingredienti necessari:

vischio (rigorosamente colto con un falcetto d’oro)
astice (facoltativo, giusto per dare un po’ di gusto)
radici
erbe
fiori di campo
fragole (anch’esse facoltative; danno un retrogusto piacevole)
un po’ di pesce, ragionevolmente fresco
petrolio (chiamato dal druido Olio di pietra) anche se può venir sostituito convenientemente con dell’estratto di barbabietola, ugualmente efficace ma dal sapore migliore.

Come questi ingredienti vadano poi mescolati tra di loro e in che quantità resta ancora un mistero.
Un po’ come il segreto della Coca-Cola o della Nutella .

Valentina Volpato

Annunci

6 thoughts on “Elisir di W.A.VE.

    • Non so come ti chiami, quindi non so a chi mi rivolgo.
      L’utilità è che ci ha divertiti, per esempio. Per noi basta e avanza. Un blog è un luogo ibrido, fatto di tanti elementi, nella nostra visione, e contempla l’intrattenimento e il sollazzo. oltre ad informazioni e notizie sui WS.
      Se non hai gradito, ci spiace per te.

    • Carissimo padovano,
      sarebbe piacevole sapere a chi sto scrivendo. L’articolo porta il mio nome, ci metto la faccia. Questo, a quanto pare, sembra tu non abbia il coraggio di farlo!
      Magari ci conosciamo anche, non posso saperlo!
      Ad ogni modo mi dispiace che tu non abbia l’elasticità mentale per apprezzare anche articoli più leggeri, che forse non hanno niente a che vedere con l’architettura, ma che possono essere un buon modo per rilassare la mente.
      Sai, alle volte staccare la spina per un pò e dedicarsi a cose “frivole” può portare un meraviglioso miglioramento del rendimento!

      Valentina Volpato

  1. non penso si riferisse alla frivolezza dell’articolo in sè: quello sulle sedie dello iuav lo era altrettanto, ma per lo meno il tema era legato a ws e alla vita universitaria.
    Questo sinceramente lascia scettica anche me.

    • Certo che c’avete solo l’architettura e l’università in testa!!!
      Ma leggetevelo sul serio un Topolino, che vi fa solo bene!

      V.V.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...