I VINCITORI DI W.A.VE. 2012

Foto di Giada De Pra

Vince questa edizione W.A.VE. 2012 il workshop di JAVIER CORVALÁN.

La giuria ha anche assegnato tre menzioni a:
LAURA ALVAREZ, per l’originalità del tema proposto e per aver offerto un contributo innovativo al progetto;
MASSIMILIANO CIAMMAICHELLA/MARINA MONTUORI/LEONARDO SONNOLI, per la capacità di aver impostato una riflessione sull’architettura in modo non convenzionale;
JEAN MICHEL WILMOTTE, per la qualità dei progetti che i singoli gruppi di studenti sono riusciti a portare a compimento. Continua a leggere

Intervista a Leonardo Sonnoli


LAB.30: W.A.VE. REDAZIONE DEL GIORNALE E DEL BLOG DEI WORKSHOP 2012

Video di: Gregorio Carletti, Giacomo D’Agnolo, Andrea Dal Martello, Gian Luca Fonderico, Alberto Giacomin, Laura Panno, Ivo Pisanti, Eleonora Porcellato, Sara Romic, Giulia Scuccato, Andrea Sparzani, Nicolò Temporin, Viola Vedù, Elisa Vendemini.
Illustrazione di Marina Mangiat

AVVISO PER GLI STUDENTI. Recupero materiali in mostra

A seguito del disallestimento delle mostre dei workshop W.A.VE. 2012 si sono raccolti materiali degli studenti che potranno essere ritirati entro e non oltre il 30 settembre, previa e-mail alla prof. Esther Giani (giani@iuav.it).

ELENCO:

prof. AMIRANTE schizzi
prof. VENEZIA schizzi
prof. SPADONI schizzi
prof. TRAME schizzi(Gennaro,Semenzato, Taiami, Venturato, Dalla Pietà, Gnan)
prof. WILMOTTE n°4 book A3
(1 Muhameti-Miftari-Moisescu, 2 Catra-Malvestio-Martin, 3 Barbieri-Pantani-Zanguio, 4 Bissaro.Agostini, 5 Stavla-Dalla Bona-Tibaldi)
tavole/schizzi (Bissaro-Agostini)

Intervista a Marina Montuori


LAB.30: W.A.VE. REDAZIONE DEL GIORNALE E DEL BLOG DEI WORKSHOP 2012

Video di: Gregorio Carletti, Giacomo D’Agnolo, Andrea Dal Martello, Gian Luca Fonderico, Alberto Giacomin, Laura Panno, Ivo Pisanti, Eleonora Porcellato, Sara Romic, Giulia Scuccato, Andrea Sparzani, Nicolò Temporin, Viola Vedù, Elisa Vendemini.
Illustrazione di Marina Mangiat

from venice to buenos aires (with love)

In Argentina sono sbarcata con lo spirito dei tanti conterranei che all’inizio del secolo scorso lasciarono il bel paese: con la speranza di trovare un futuro migliore.
Loro, un secolo fa, con una valigia leggera, un addio forse definitivo alla propria terra, e la prospettiva di un viaggio lungo mesi; io, con due valigie ingombranti, un volo piacevole in cui abituavo l’orecchio al suono dello spagnolo rioplatense, e il cuore carico di aspettative, nella consapevolezza che quest’avventura mi avrebbe cambiata. Continua a leggere

Intervista a Massimiliano Ciammaichella


LAB.30: W.A.VE. REDAZIONE DEL GIORNALE E DEL BLOG DEI WORKSHOP 2012

Video di: Gregorio Carletti, Giacomo D’Agnolo, Andrea Dal Martello, Gian Luca Fonderico, Alberto Giacomin, Laura Panno, Ivo Pisanti, Eleonora Porcellato, Sara Romic, Giulia Scuccato, Andrea Sparzani, Nicolò Temporin, Viola Vedù, Elisa Vendemini.
Illustrazione di Marina Mangiat

Réclame


Illustrazione di Ivo Pisanti, colorazione di Marina Mangiat

Archiman© Returns
Sfuggito alla prigione spaziale dell’asteroide Suer, sul quale era stato imprigionato al termine di una furiosa lotta con l’arcinemico Rex Fucksas, ritorna Archiman©, il paladino della creatività originale. A causa di un paradosso spazio-temporale (sebbene abbia passato alcuni eoni lontano da casa, sulla terra il tempo si è fermato: per dirne una l’oscura voragine del Palazzo del Cinema di Venezia è ancora al suo posto) troverà una realtà molto diversa da quella che ricordava: nell’anno 2012 sul nostro pianeta si dividono il potere l’accolita dei Neo-neo-razionalisti e la gilda dei Post-
organici, i primi dediti alla composizione a quadretti, i secondi preda dei più libertini eccessi volumetrici. Archiman© dovrà recuperare i suoi incredibili superpoteri, venuti meno dopo i troppi confronti serrati con il malvagio bio-androide Essepì-Esseù, mettere pace tra le due fazioni in lotta e ristabilire il primato della creazione architettonica unica nel suo genere. Perché – di nuovo – tutti possano dire contemplando il tinello del vicino di casa: “Si vede che c’è la mano dell’architetto” e mettersi a ridere tenendosi la pancia.

SPAce Monkeys