LONDRA 2012 non solo sport 02

Da sempre luogo iconico di ogni edizione, lo Stadio è posto al centro dell’Olympic Park su di un’isola con uno specchio d’acqua che lo circonda su tre lati e per questa ragione gli spettatori raggiungeranno l’impianto attraverso cinque ponti.

Per la prima volta, il Comitato Organizzatore ha scelto di costruire una struttura modulare che durante i Giochi ospiterà 80.000 spettatori ma che in seguito, mantenendo solo l’anello inferiore della costruzione, avrà una capacità di soli 25.000 spettatori.

L’obiettivo è stato quello di evitare di costruire, in occasione di grandi eventi, un’enorme infrastruttura che nel corso degli anni avrebbe rischiato di essere abbandonata a se stessa perché difficilmente sfruttabile. Si è perciò preferita una soluzione “riconvertibile” e questo ha significato una diminuzione significativa dell’impatto ambientale da più punti di vista, inclusi i consumi energetici. Infatti, la scelta di costruire l’impianto incavato nel terreno (utilizzandolo come sostegno naturale) ha permesso di ridurre in modo drastico l’utilizzo di materiali di costruzione, aumentando la sostenibilità dell’intero progetto messa ancora più in evidenza dall’uso, per l’anello superiore, di tubi d’acciaio recuperati da cantieri per i gasdotti. Ospiterà le cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi e le gare di atletica leggera ed è stato ideato dal team di architetti di HOK Sport.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...