BUON INIZIO!

Nell’augurare a tutti un buon inizio dei workshop 2011, alleghiamo il video di quello che, con buona probabilità, sarà il tormentone dell’estate 2011: Cee Lo Green in
Bright Lights Bigger City‘.

Buon lavoro e,
soprattutto,

Buon divertimento!!!

Redazione W.A.VE

Archi-Café

Sei stanco dei soliti locali a tema? Ok, metti in stand-by il tuo Mac Air, posa Moleskine e portamine Graf von Faber-Castell, assapora un frappuccino decaffeinato al latte scremato con poca schiuma e lasciati cullare dall’esclusiva atmosfera del nuovo Archi-Café, un locale dalla sofisticata complessità volumetrica e con un sorprendente tiraggio spaziale. Ogni sera potrai gustare, in un gioco sapiente di volumi e toni, la raffinata musica cross-over dei gruppi più trendy che si alterneranno sul palco sottodimensionato dell’Archi-Café. Qualche nome? La Ominous Music Armada, i Think Fluid di Flavio “Flavour” Albanese, gli Archigrammy e tanti altri. E alle pareti, disposti secondo rigorosi criteri compositivi, i memorabilia più prestigiosi: il rarissimo e unico plastico di studio della Disney Concert Hall, il papillon di Le Corbusier, l’agenda riservata di Frank Lloyd Wright con numeri di telefono e apprezzamenti pesanti sulle mogli dei suoi committenti, una foto di Ludwig Mies van der Rohe che sorride.
Archi-Café, perché io voglio una house che mi somigli.

Archicamp

Basta con le agendine nere con l’elastichino, le borse di tela riciclata per camion, i pantaloni a vita bassa! L’architettura è una cosa da Uomini. Veri. Finito questo WS10 vieni all’Archicamp, il primo campo di sopravvivenza estivo per architetti e scoprirai come fare a pezzi i luoghi comuni che ti vogliono creativo, sensibile, artistico. Piantala di disegnare sculettando e vieni da noi! Un personal trainer rigidamente (allora?!) eterosessuale e un duro (smettila!) programma di allenamento faranno di te il Tarzan della progettazione. Il programma di questa edizione: costruire un ponte tibetano e un modello di studio in scala 1:20 con corde per parallelografo e taglia balsa; orientamento senza strumenti e scelta del colore delle tende: capire l’asse eliotermico; rudimenti di autodifesa e rapporto con la committenza: smettila di sorridere e digrigna i denti! Il cantiere è una giungla e tu ne sei il re, fai esplodere il tuo urlo e ai muratori si rovesceranno le gavette dal terrore. E se ti iscrivi entro il 14 di luglio in omaggio il pratico coltello multiuso con ago, filo per suture e portamine.

I frollini di Papà Corbu©

Sei stanco di sentir usare il termine “mulino bianco” come sinonimo di qualità rassicurante e antichi saperi? Non preferiresti, ad esempio, che si dicesse “villa bianca (degli anni Trenta)”? Se è così da oggi sullo scaffale del tuo supermercato di fiducia trovi I frollini di Papà Corbu©, i buoni biscotti della tradizione razionalista: sì, proprio quella delle ville bianche degli anni Trenta! Le Ore chiare, i Murondin, i ghiotti Roq e Rob, le sfiziose Ronchampine al cioccolato! Frollini fatti a mano, dalle simpatiche forme che rievocano i più grandi capolavori dell’architettura di una volta, prodotti con la cura artigianale di un tempo nel pieno rispetto dei cinque punti della panificazione moderna, senza OGM e CAD, con ingredienti scelti in un gioco sapiente di sapori. I frollini di Papà Corbu©, questa è l’architettura che vorrei.

Il Tavolo da disegno™

Riscopri il fascino d’antan di uno strumento antico:
costruisci il tuo Tavolo da disegno™, perfettamente riprodotto in scala 1:5, completo in ogni dettaglio.
Piano di multistrato, cavalletti, carta da spolvero, quel buon odore di legno e colla vinilica. E tante schede tutte da collezionare: ci crederesti? Un lungo rettangolo di plastica e un filo: il “Parallelografo”, un singolare strumento per tracciare linee dritte con la matita sapendo quanto sono lunghe. Cosi disegnavano: carte di tutti i tipi, allegramente colorate o follemente traslucide. Strano ma vero: sapevate che la lametta si usava per cancellare? In forma disegnando: le tecniche per non stancare la mano se si devono annerire i muri.
Test del Tavolo: quanti significati conoscete del verbo “lucidare”? Nella prima uscita: quattro esclusive puntine per fissare la carta al piano con le pratiche istruzioni per usarle al meglio.
Con il secondo numero in regalo la tanichetta per l’ammoniaca e un foglio formato A4 di carta per eliocopie.

L’architettura spiegata al popolo®

Il popolo non capisce nulla di architettura e si fa costruire case imbarazzanti dai colori accesi e dalle forme improbabili, ma non è colpa sua.

Nessuno ha mai spiegato l’architettura al popolo. Prima d’ora.
Se tu, popolo, ti senti inadeguato a capire l’architettura (e lo sei), corri in edicola! Ti aspetta il primo numero de L’architettura spiegata al popolo®, una pubblicazione finalmente chiara e riccamente illustrata che ti guiderà dagli abissi dell’ignoranza compositiva alle vette della conoscenza tipo-morfologica. Perché dorico, ionico e corinzio non vanno più? E il tuscanico? Era il figlio della serva? Perché per costruire un edificio si parla di morfema, piegatura, scaling, layer, diagramma, topologia? E che cosa vogliono dire tutti questi paroloni? Perché è moralmente disdicevole desiderare una casa tonda come quella dei Barbapapà? A queste e altre domande risponde L’architettura spiegata al popolo®. E con il numero 1 la videocassetta: “BaubauHaus: quei matti al tavolo da disegno, storia breve e divertente della progettazione nella Germania di Weimar”.
L’architettura spiegata al popolo®, e ne saprai più di loro.

Ampliamenti & Sopralzi™

Se vuoi ottenere il massimo dal tuo indice di fabbricabilità ora c’è Ampliamenti & Sopralzi™, la prima guida facile e completa all’ipertrofia edilizia. Nel primo numero: il Piano-casa e gli altri anabolizzanti per la cubatura, i pro ( e i contro? quali contro?!) di una pratica controversa; la distanza dall’edificio di fronte: scopri la soddisfazione di passare il sale al vicino direttamente dalla tua finestra; gli antichi romani lo sapevano già: con la volta a botte tanti metri quadri in più nel sottotetto; Rucksack House e Living Pod: la superfetazione fresh’n’cool. E ancora, le grandi inchieste di Ampliamenti & Sopralzi™: a Rotterdam si chiama “architettura parassita”, a Casarsa della Delizia “abuso minore”, l’Europa ci invita a farci largo tra le preesistenze. E in regalo il pratico inserto con il progetto da copiare: trasforma la tua pergola in un tricamere con pergola. Ampliamenti & Sopralzi™, perché lo spazio sopra e intorno a casa tua è tuo pure quello.

IperCAD™

Il tuo disegno preliminare non ti soddisfa? Vuoi trasformare il tuo concept un po’ insipido in un vero Progetto di Architettura? Allora per te c’è IperCAD™, la grande catena dell’architettura e del design (inteso nell’accezione kahniana). Grazie all’ampio parcheggio, alla cortese competenza dei nostri life designer e alla grande superficie espositiva da IperCAD™ troverai offerte vantaggiose e quel tocco in più. Qualche esempio? Parapetti in vetro temperato e ottone à la Santiago Calatrava; rivestimenti di facciata in lastre di cotto modulare Renzo Piano-style; per chi vuole osare: Organic Shape componibili come li fa Peter Cook (disponibili in vari colori), e tanto altro ancora. E questa settimana un’offerta da non perdere: un’intera facciata flessa con tre possibilità di finitura per costruire il tuo Maxxi, ma molto più originale dell’originale. IperCAD™: Iper Convenienza, Iper Assortimento, Iper Discount. E non dimenticarti di chiedere alla cassa la IperCArD™: per te in esclusiva sconti sulle rimanenze e un trattamento da archistar©, con offerte riservate su facciate verdi, fuori-piombo e sbalzi da brivido!

Le avventure di Archiman®

Illustrazione di Francesco Leoni

Là dove si consuma un crimine contro la qualità compositiva, là dove qualcuno si chiede perché le finestre storte di Libeskind evochino a seconda dei casi un eccidio etnico o le griglie di Mercator, là dove c’è chi pensa di avere gusto e di poter decidere della propria casa con la propria testa, là c’è bisogno di Archiman®.
Non perdete Le avventure di Archiman®. Nel primo episodio: dopo il morso di un committente geneticamente modificato un architetto come tanti subisce una mutazione e acquista fantastici superpoteri: la Supervista con cui percepire lo spazio in 3D, la Superidea che gli permette di creare forme particolari, la Superfacciadibronzo per sostenere ogni forzatura costruttiva senza scomporsi. Paladino dell’originalità, dovrà battersi contro i suoi arcinemici Miesvanderroar il Selvaggio e Tadao Undo l’Annullatore, perché ognuno di noi della propria dimora un giorno possa dire: “grazie Archiman®, si vede che c’è la mano dell’architetto. A proposito, belli quei secchi in soggiorno, ma a che servono?”

Coolhaas Ominous Music Armada© plays Italian Standards

Per chi pensava che il poliedrico think tank olandese avesse esaurito i suoi campi di azione, una grande novità in tutti i negozi di dischi e nell’Applestore sottocasa: è uscito l’atteso album Coolhaas Ominous Music Armada© plays Italian Standards. Dodici immortali standard del Bel Paese riletti secondo i groove più cool della culture of congestion: il rap Mc/Mq, la romantica Rapporto aero-illuminante, la cyber-ballata Volume virtuale, la controversa Superficie lorda, la struggente H minima dei locali e tanti altri evergreen che hanno contribuito a rendere il comporre in Italia una straordinaria avventura umana.
E se lo scarichi dalla rete in omaggio l’imperdibile mini film Coolhaas live at Suer.

Fantaworkshop WSC10

L’estate 2010 sarà ricordata per due eventi che offrono numerose occasioni di riflessione e i cui punti di contatto sono, a ben guardare, innumerevoli: i WS10 e i Mondiali di calcio in Sudafrica.
WAVe, che fondamentalmente è un quotidiano sportivo con un occhio di riguardo verso la progettazione, offre ai suoi lettori un utilissimo strumento perché ognuno possa mettersi alla prova in due terreni di gioco distinti ma affini: le WSoccer Card 2010. Un’esclusiva serie di carte da gioco che riproducono i maestri dell’architettura, ognuna completa di squadra, ruolo e colori sociali. Collezionate le carte che trovate riprodotte in queste pagine o scaricatele dal blog, formate il vostro team ideale (composto ovviamente da undici campioni e dall’allenatore) e fatelo incontrare con le compagini avversarie. Potrete dare vita a un fantaworkshop davvero mondiale o, naturalmente, giocare a figu.

GLAM SLAM

L’elezione di Bruno Cabrerizo a Sex Appeal World Champion 2010, al termine della combattuta kermesse di Brasilia, ha segnato profondamente il cosmopolita mondo della progettazione architettonica.
I più grandi studi hanno iniziato un’articolata preparazione in vista dell’edizione 2011, che si dovrebbe tenere nella splendida
cornice del Campidoglio di Chandigarh, la prestigiosa capitale del Punjab.
WAVe, che fondamentalmente è un quotidiano di gossip con un occhio di riguardo verso la progettazione, dopo essere entrato in possesso di un portfolio segreto rinvenuto sui sedili posteriori di una Smart, è in grado di svelare in anteprima i partecipanti alle selezioni europee. Anche voi potete scegliere il vostro Campione preferito, votando uno dei candidati che trovate qui pubblicati.
In alternativa, segnalate alla redazione il vostro avversario ideale, l’uomo che possa contendere a Bruno il titolo, e inviateci una sua foto (laboratorio10@iuav.edu ).
Se moralmente accettabili può darsi vengano pubblicate sul blog (https://farworkshop.wordpress.com).

Partecipate a questa iniziativa perché non si dica che, quando c’è da mettere la faccia, l’architetto si tira indietro.

AIUTA LA RICERCA TIPOLOGICA

Ogni anno migliaia di persone, in casa o nei luoghi di lavoro, subiscono gli effetti della carenza di rigore progettuale. E non
lo sanno. La carenza di rigore progettuale genera ambienti sovra o sottodimensionati, confusione distributiva, melanconia morfologica, costi di costruzione anacronistici. Tu puoi aiutarci a fermare tutto questo.
Aiuta la ricerca tipologica. Aderisci a una Scuola di Dottorato o recati presso i nostri gazebo a zero cubatura dove, con un’offerta libera, potrai avere il Sacco di cemento Portland da 1ql della ricerca. Perché di ogni edificio si possa un giorno dire
che è proprio un bel tipo.

info su:
http://www.aiutalaricercatipologicaericeviilsaccodicementoportlandda1qldellaricerca.org

Workshot™

Il tuo render va in stallo a pochi istanti dalla fine dell’elaborazione. Il tuo plastico, intatto fino a un attimo fa, ora è una catasta di rottami. I tuoi schizzi preparatori, ridotti a mucillagine. Le tue matite colorate: spezzate.
Chi sabota il tuo progetto?
Estate 2010: in un remoto angolo di una decadente città in bilico sull’acqua, stai per vivere l’avventura architettonica più terrificante della tua vita. Workshot™ è il thriller che ti leverà il respiro: un sinistro killer della composizione si nasconde tra le ombre di un antico cotonificio in disarmo, pronto a colpire, e tu sei il suo bersaglio.
Con Workshot™ scoprirai perché il Laboratorio che hai scelto è proprio quello sbagliato. Ma se hai letto fino a qui, è già troppo tardi.