La “borraccia” di Corvalán

In questi caldissimi giorni di workshop intensivi, chi ha incontrato e conosciuto l’architetto Javier Corvalán e la sua schiera di assistenti, sicuramente avrà notato questo oggetto: in ogni momento della giornata portano appresso l’inseparabile borraccia creando curiosità, fantasie e leggende tra gli studenti Iuav.
C’è chi sostiene che contenga un thé della felicità, chi afferma che dopo pochi sorsi tutti siano più solari e sorridenti e altri la considerano una bevanda rinfrescante ed energetica.
Dopo la videointervista (a breve sui vostri portatili), a telecamere spente gli abbiamo chiesto cosa fosse realmente l’oggetto e cosa contenesse. Si tratta di una borraccia artigianale contenente acqua “ghiacciata”, utile alla preparazione di un infuso istantaneo con foglie di mate. Continua a leggere