ROSSETTI

MASSIMO ROSSETTI
Nasce a Padova nel 1968. Consegue la laurea in Architettura presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1995, dopo un’esperienza di studio presso il College of Art della Heriot Watt University di Edimburgo. Nel 2000, dopo aver frequentato il Master of Science in Façade Engineering presso il Centre for Window and Cladding Technology dell’Università di Bath in Gran Bretagna, consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Tecnologia dell’Architettura presso l’Università La Sapienza di Roma. Dal 2010 è ricercatore in Tecnologia dell’Architettura presso la Facoltà di Architettura dell’Università Iuav di Venezia.
Svolge attività di ricerca scientifica nei settori dell’innovazione tecnologica e del trasferimento di tecnologie, della produzione edilizia, dell’informazione tecnica e della sostenibilità. Dal 2005 svolge presso lo IUAV attività didattica nel settore scientifico della Tecnologia dell’Architettura ed è stato dal 2004 al 2010 docente a contratto presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Udine. Presso lo Iuav è stato assegnista di ricerca e ha partecipato a programmi di ricerca MIUR e svolto attività di tutoraggio FSE. È membro della materioteca ArTec, con la quale dal 2004 collabora alle convenzioni di ricerca con BolognaFiere per l’analisi e selezione dei nuovi prodotti presentati al SAIE.
Svolge da diversi anni attività di consulenza, per aziende del settore edile e dell’arredamento. Nell’ambito di tale attività ha conseguito nel 2002 in collaborazione con la ditta Faram il “Premio Costruire per l’Informazione Tecnica” con il catalogo multimediale “Walls” sulle partizioni verticali interne mobili. Ha inoltre recentemente vinto il concorso per la nuova sede della Ripartizione Personale della Provincia di Bolzano con Studioarchitettura di Padova.
È autore di circa 90 pubblicazioni e saggi, tra i quali la monografia “protocolli/esperimenti. Sesto Seminario Europeo di Tecnologia dell’Architettura”, edito da Officina, e il volume “Guscio. Involucri interni innovativi”, edito da Maggioli, scritto in collaborazione con Christina Conti, riguardante i sistemi innovativi di rivestimenti interni.


VINIGO (BELLUNO): ARCHITETTURA CONTEMPORANEA ALPINA

MASSIMO ROSSETTI
Tutor: Emilio Antoniol
Collaboratori: Marta Frisiero

L’area di progetto relativa al Workshop 2011 è situata in ambiente alpino, nel borgo di Vinigo, in comune di Vodo di Cadore, nella Valle del Boite. Il borgo, collocato in un piccolo pianoro esposto a sud e accessibile solo mediante un’unica strada dal fondo valle, è caratterizzato da una identità chiara e riconoscibile, fondata sull’uso di materiali quali pietra e legno e sull’applicazione di tecniche consolidate. Espressione più tipica di questa stratificazione di saperi sono le abitazioni con ballatoi a struttura portante in legno, ai quali si affiancano diversi edifici in muratura che hanno sostituito i precedenti manufatti in legno andati distrutti a seguito di numerosi incendi, oltre a esempi di più recente costruzione.
Allo stato attuale, buona parte degli edifici del borgo deve essere rinnovata, mediante tipologie di interventi che vanno dalla manutenzione e recupero dell’esistente fino al ripristino strutturale. A questi interventi potranno aggiungersi operazioni di nuova edificazione, secondo il filo conduttore di un’architettura che presenti caratteri allo stesso tempo di contemporaneità e di rispetto del contesto alpino. Gli interventi dovranno inoltre presentare caratteri espliciti di sostenibilità ambientale, sia nel caso di ristrutturazione che di nuova edificazione.
Il Workshop si avvarrà del contributo sia di relatori esterni sui temi afferenti al tema di progetto, sia di un’azienda del settore della serramentistica che interverrà con una comunicazione sugli aspetti tecnici, progettuali e prestazionali riguardanti i sistemi di chiusura; verrà inoltre organizzata una visita guidata presso il loro stabilimento per permettere di “toccare con mano” la realtà della produzione industriale.

Annunci

7 risposte a "ROSSETTI"

  1. Salve, vorrei sapere se si può avere qualche chiarimento sugli elaborati richiesti, e su come sarà articolato il workshop?
    grazie

    • Gli elaborati richiesti varieranno dai plastici alle tavole di disegno relative al progetto architettonico, ai dettagli costruttivi e alle rappresentazioni tridimensionali; non è escluso l’uso del video. Nel corso della prima settimana sono previste alcune lezioni di inquadramento del tema, l’organizzazione in gruppi e la suddivisione del lavoro, contributi di relatori esterni e la visita all’area di progetto, presumibilmente il martedì. Nel corso della seconda settimana si lavorerà alla costruzione e definizione del lavoro di ogni gruppo, che verrà infine concluso e preparato per la mostra nel corso della terza settimana.

  2. Si avvisano gli studenti del Workshop che il ritiro del materiale avverrà lunedì 25 luglio a partire dal mattino.

    Massimo Rossetti

  3. Si avvisano gli studenti del Workshop che il ritiro del materiale avverrà lunedì 25 luglio a partire dal mattino. Si auspica la presenza di molti ragazzi per trasportare sia l’erba che i tronchi.

    Massimo Rossetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...